Hai qualche risparmio ma non sai cosa fare per non farti fregare dalle Banche?

Lavori da una vita ma ti sembra di essere sempre fermo al palo senza mai migliorare le tue condizioni economiche?

Investi denaro ma hai l’impressione di non guadagnare quasi nulla o addirittura di perderlo?

Non ti preoccupare, questi sono problemi molto comuni. Molto più comuni di quanto tu possa pensare…

Ed è proprio per questo motivo che ho creato questo blog!

Cosa troverai di interessante in questo blog

All’interno del blog troverai articoli, video e risorse riguardo argomenti come la gestione del TFR, approcciare l’investimento immobiliare, usare i beni rifugio, investire in azioni, obbligazioni, materie prime, eccetera.
Il tutto spiegato per essere adatto all’esperienza generica di un risparmiatore e di un piccolo investitore, e perché no, anche di un completo neofita.

Oggi sei quasi sicuramente all’interno di quella che nell’ambiente chiamiamo “la ruota del criceto”. All’interno della ruota vi corre un topolino in gabbia. Il topo corre fino allo sfinimento ma alla fine della sua giornata si trova sempre fermo nello stesso punto…
Se hai quella sensazione di lavorare come un mulo ma di non riuscire mai a sollevarti economicamente, allora significa che stai partecipando alla famigerata corsa del topo dentro la ruota.
Se così è, puoi farti il mazzo quanto ti pare, fare straordinari, lavorare nei festivi, fare doppi turni eccetera, ma purtroppo la tua vita non migliorerà mai e rimarrai fermo sempre nello stesso punto.

Devi scendere dalla ruota ed uscire dalla gabbia!

Solo se esci fuori dalla gabbia la tua “corsa” e quindi le tue fatiche, ti porteranno da qualche parte. Visto che corri, almeno avanza e fai strada in campo aperto.

Uscire dalla gabbia può sembrarti difficile o addirittura impossibile, ma fai mente locale: non ci sono sbarre di metallo nella gabbia intorno a te. Le sbarre sono solo mentali.
Sono sbarre formate da pregiudizi, dicerie, luoghi comuni, frasi fatte e leggende metropolitane che condizionano la tua vita finanziaria e che vengono diffuse di proposito finché la gente possa rimanere imprigionata dentro la gabbia in modo che possa essere sfruttata più facilmente.

Se leggerai i miei articoli, guarderai i video che ti propongo e seguirai i miei consigli, inizierai a segare, uno dopo l’altra, tutte le sbarre della tua gabbia mentale.

In realtà nessuno dei miei articoli e dei miei video è rivoluzionario. Magari in base a cosa ho poc’anzi detto potresti esserti fatto l’idea che ribalto i paradigmi con concetti nuovi ed inauditi.
No! Per combattere delle cattive abitudini finanziarie non servono cambi drastici, serve solamente che i problemi vengano osservati dalla giusta prospettiva.

Ciò che fa la differenza tra una persona che sta dentro una gabbia mentale ed una che corre libero nei prati sono piccoli dettagli che per i più sono insignificanti, ed è per questo che nessuno li adotta. La stragrande maggioranza non li nota nemmeno, neanche se uno glie lo scrive nero su bianco e glie li fa notare…

Tutti i miei contributi del blog sono trattati seguendo la giusta filosofia economica che ti rimuoverà i preconcetti, ma sta a te capire quali sono le differenze rispetto a quello che dicono “tutti”.
Oppure puoi seguire i consigli senza nemmeno porti la domanda e ritrovarti ad un certo punto fuori dalla gabbia senza capire come mai ci sei riuscito.

Sta a te scegliere!

Chi sono

Ciao, mi chiamo Patrick DeWatt.
Ovviamente avrai sicuramente capito che questo non è il mio vero nome; è quello che si definisce un nome d’arte.
Il mio vero nome è Patrizio Messina, ma per motivi di marketing e per non confondere la mia attività lavorativa quotidiana con quella del blog ho deciso di usare un nome d’arte.

Oggi faccio il consulente strategico d’impresa e puoi trovare il mio Curriculum Vitae su questo altro blog. Tuttavia in passato ero un consulente finanziario e questo blog si è sviluppato da quella esperienza nel settore finanziario.

Ho lavorato sia come consulente in Banca che in proprio (si dice in questo caso fare il consulente fee only, cioè solo a parcella). Poi sono passato alla consulenza finanziaria a livello aziendale per poi approdare nel mondo della consulenza strategia di cui mi occupo oggi.

Se non sai cos’è la consulenza strategica puoi approfondire l’argomento nel blog che presenta la mia attività di consulente strategico. Qui preferisco mantenere il focus sulla mia vecchia attività di consulente finanziario su cui è incentrato questo blog.

L’apertura del mio primo blog?

Quando me ne sono andato dalla Banca per cui lavoravo e mi sono messo in proprio è nata l’esigenza di trovarmi i clienti. In realtà l’esigenza di trovarmi i clienti l’avevo anche quando lavoravo in Banca, visto che ero pagato in base a quanto volume d’affari riuscivo a generare, ma rispetto a prima adesso avevo le mani libere.
Quando si lavora per un Banca devi recitare il copione che ti impongono, non puoi dire quello che pensi in un blog perché potrebbe andare contro un prodotto del listino o, peggio ancora, contro la filosofia stessa sui cui si basa tutta la Banca per cui lavori.

Avendo quindi la possibilità di dire ciò che pensavo veramente senza imposizioni e censure inizio a frequentare i forum a carattere finanziario. All’epoca i blog manco esistevano in Italia e si utilizzavano ancora i forum che oggi sono quasi del tutto scomparsi.

Un giorno, mentre partecipavo ad un discussione, una signora di Cesena pone una domanda su come avrebbe potuto proteggersi nell’acquisto di una casa costruita da una cooperativa. Molti risposero cose banali e del tutto inutili per il suo caso, tipo “stai attenta”, “prendi informazioni sulla cooperativa”, “vedi che cosa dicono in città su di loro”, eccetera.
Io invece gli do un consiglio professionale. Lo ricordo ancora: Gli dico di andare alla Lloyd o in una compagnia di assicurazione di quel tipo, e chiedere di assicurare l’acquisto dell’immobile.
Il costo è circa il 3% dell’immobile, ma in caso di fallimento del costruttore e impossibilità di prenderne possesso l’assicurazione ti rimborsa tutti i soldi. Se non ti assicurano vuol dire che loro sanno che l’affare è a rischio!
La signora non si fece più sentire per diversi mesi, ma dopo tempo tornò nel forum e mi disse che fece quello che gli consigliai. Solo che l’assicurazione si rifiutò di assicurarla e lei capì che c’era qualcosa che non andava e non comprò l’immobile.
Dopo un paio di mesi la cooperativa fallì e tutti gli acquirenti persero il capitale e dovettero quasi ripagarne il 50% per non perdere del tutto i soldi ed entrare in possesso dell’immobile…

A questo punto mi chiese come facevo a sapere quel trucco e gli dissi che ero un consulente finanziario e che li avevo appresi nel tempo. Lei mi disse che erano delle esperienze molto utili e sarebbe stato bello se li avessi condivisi con tutti perché potevano cambiare la vita alle persone, così come avevo cambiato la sua vita.

A questo punto mi venne l’idea di creare un blog. Ero uno dei primi in Italia e si chiamava investifacile. Nel blog pubblicavo gli articoli sulle varie tematiche riguardanti la consulenza finanziaria e i vari trucchi che si potevano usare per non cadere nelle trappole.
Il blog divenne immediatamente molto seguito, anche perché la concorrenza negli anni 2000 era scarsa, e decisi di pubblicare anche un ebook dal titolo “Autoconsulenza finanziaria” con la casa editrice Bruno Editore. Inutile che lo cerchi perché l’ho fatto togliere dal commercio nel 2011…

La creazione del video-corso

Il blog e il libro servivano per pubblicizzarmi nel mio lavoro di consulente finanziario.

Poi nel tempo, come detto poc’anzi, mi sono via via spostato nel mondo delle imprese, dapprima come consulente finanziario aziendale e poi come consulente strategico e, di conseguenza, non mi serviva più un sistema per farmi conoscere come consulente finanziario!
Per tale motivo chiusi il blog che mi assorbiva un sacco di tempo e tolsi l’ebook dal mercato. Anche perché continuavano a contattarmi persone per avere la consulenza ma io non avevo più il tempo di farle.

Appena tolsi l’ebook dal mercato mi contatta un altro editore. Io gli spiegai che avevo tolto l’ebook perché non avevo più tempo per fare le consulenze ma lui mi disse che non servivano le consulenze. Mi disse: hai mai pensato di guadagnare dal corso e basta senza fare più nessuna consulenza?

Io gli dissi che però un libro costa troppo poco per camparci. Non è che sono tipo Dan Brown o un altro famosissimo scrittore che vende milioni di copie; stiamo sempre parlando di libri che vendono, si e no, qualche centinaio di copie all’anno e insufficienti a viverci.
Lui mi disse che stavo guardando il problema con un angolazione sbagliata! Dovevo pensare più in grande, dovevo creare un corso professionale e completo in grado di sostituire un consulente finanziario e poi ci pensava lui a venderlo ad un prezzo adeguato al valore dell’opera.

Per farla breve mi convinse e registrai un video-corso di circa 24 ore di filmati estremamente completo e fatto in modo tale che chiunque, seguendo i passi del corso, potesse farsi da solo una consulenza finanziaria. Il corso lo chiamai “Investire da Zero”. Inoltre, invece di avere un mio blog che comporta la necessità di impiegare tantissimo tempo nella sua gestione, scrivevo gli articoli all’interno del sito del mio editore.

Apre il blog di Patrick DeWatt

Molti anni dopo l’editore decise di dismettere alcuni rami della sua attività, fra cui quello delle pubblicazioni a carattere finanziario. Ne approfittai per rilevare i diritti delle mie opere e mettermi di nuovo in proprio.

Per tale motivo apro il blog Patrick DeWatt, così come il canale youtube ad esso legato e fra non molto anche la pagina facebook.
Sono quindi ritornato ad avere un mio blog ed un mio prodotto, solo che non faccio più le consulenze, quindi inutile che me lo chiedi. A poco a poco risolvo i problemi della gente pubblicando nuovi video e nuovi articoli e, se ti serve una “consulenza” professionale, puoi sempre acquistare il corso.

Che cosa fare?

Ok, adesso sai come mai ho aperto questo blog e cosa posso fare per migliorare la tua situazione. Ma adesso tocca a te!

Clicca nel banner che trovi qui sotto e compila il form che ti apparirà. Questo ti permetterà di iscriverti alla newsletter del mio blog e così rimarrai aggiornato sulle mie pubblicazioni.
Inoltre, se ti iscrivi, riceverai gratuitamente 7 video sugli investimenti che ti potranno tornare molto utili.